Consigli: Illuminazione soffitto travi a vista

I nostri Consigli su come Illuminare un soffitto con travi a vista:

Queste soluzioni hanno una portata affascinante e un fantastico senso della storia, ma possono anche presentare alcuni problemi legati all’illuminazione, con soffitti molto alti in alcuni punti, finestre spesso fin troppo grandi, e a volte stanze molto piccole con soffitti bassi nascosi sotto gli aggetti.

Ecco alcune idee intelligenti che i nostri progettisti hanno adottato per illuminare mansarde e open space sottotetto con magnifiche vecchie travi; così come ottime soluzioni per illuminare tutti i tipi di spazi “difficili” con le travi a vista.

1. Utilizzate i Binari elettrificati

Un Binario elettrificato è una struttura realizzata a macchina che contiene uno o più supporti per illuminazione e può avere più di un circuito per la massima flessibilità. Qui, un profilo sottile è sospeso dal soffitto per offrire una soluzione completa. Anche se è abbastanza massiccio, il profilo è specchiato, una finitura che lo rende più armonico.

Il discreto tastierino accanto alla porta è collegato a un sistema di controllo dell’illuminazione: le diverse luci dell’ampio open space possono essere controllate singolarmente premendo un pulsante.

2. Illuminate dove serve

Spesso la tentazione è di posizionare le luci sulle travi ma, se le altezze lo consentono, un binario sospeso come questo è una buona soluzione, che tiene l’effetto del legno pulito e ordinato.

Un binario può essere a un circuito (ciò vuol dire che le luci si accendono e si spengono tutte insieme) ma, in un ambiente ampio come questo, dove magari volete luci adatte ad attività o momenti diversi, sarebbe appropriato utilizzare un binario a tre circuiti. Vi offre la possibilità di dividere l’ambiente in tre aree separate: ad esempio, un punto luce sul tavolo da pranzo, uno sull’isola e un altro ancora per illuminare l’ambiente nel suo insieme –anche se fisicamente sono posizionati tutti sullo stesso binario.

3. Non illuminate troppo i piccoli spazi

Questo bagno si trova sotto la falda ed è un esempio di come illuminare poco può essere la scelta giusta quando si ha a che fare con piccoli spazi.

L’illuminazione a incasso posizionata dietro la doccia mette in risalto le piastrelle e fa sembrare lo spazio più grande. Anche la luce nell’angolo è interessante perché “innalza” il soffitto.

4. Dividete le aree con le luci

Lo spazio è illuminato prevalentemente dalle luci incassate nel pavimento e da punti luce sulle travi, che insieme creano il bagliore sul soffitto e la grande quantità di luce a livello del suolo.

Un’illuminazione più localizzata consente alle diverse aree di risultare funzionali e accoglienti: ad esempio, la luce che punta sugli scaffali nell’area cucina.

5. Utilizzate i punti luce come architettura

Mentre molte stanze richiedono punti luce discretamente nascosti, in questa cucina moderna non è stato fatto alcun tentativo per nascondere le luci o la relativa struttura.

Infatti, i supporti ad angolo in acciaio riprendono in modo intelligente la struttura delle travi e sono una straordinaria dichiarazione della loro importanza.

6. Create punti luce che stiano bene con le travi antiche

Il binario per l’illuminazione funzionale ma tensionato al minimo offre una buona luce di lavoro in questa cucina.

Oltre all’illuminazione pratica fornita dal binario e la luce verso il basso occasionale, dove possibile è stata anche progettata un’illuminazione d’accento per esaltare il legno antico.


CONTATTACI PER ULTERIORI INFORMAZIONI O PER RICHIEDERE UN PREVENTIVO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiusura Estiva > dal 10 al 25 Agosto < le spedizioni riprenderanno dal 26 Agosto. Se vuoi contattarci scrivi ainfo@liddesign.it